Latest news for online viagra next day delivery

Average Rating: 4.5 out of 5 based on 271 user reviews.

Il dedica il suo nuovo position paper a una riflessione sul nesso quotidiano fra nutrizione e salute, analizzato oggi da numerosi studi scientifici, e formula su questo alcune proposte concrete di intervento e indagine.

Si tratta della terza pubblicazione del centro dall’inizio delle sue attività, quest’anno, dopo quelle sulla e sui rapporti fra . Il documento è stato presentato il 4 settembre 2009 all’interno del forum internazionale di Villa d’Este, a Cernobbio, dove a introdurlo c'erano , , e . La conferenza è visibile direttamente .

LO SCENARIO ALIMENTARE MONDIALE: PREVENZIONE, DIETE, STILI DI VITA

Alla base del nuovo lavoro, nato dal confronto fra gli autorevoli membri dell’ del centro, vi sono da un lato la crescente importanza della prevenzione all’interno delle politiche sanitarie internazionali, e, dall’altro, la sempre maggiore consapevolezza dell’incidenza degli stili di vita, e in particolare dell’alimentazione, sul benessere delle persone.

Lo scenario mondiale desta preoccupazione per la diffusione di disturbi come l’obesità nei Paesi industrializzati (uno su tutti: gli Stati Uniti, dove il 65% della popolazione risulta essere sovrappeso), così come per l’aumento di patologie come quelle cardiovascolari e tumorali e per la crescita del numero di soggetti diabetici, anche nei Paesi in via di sviluppo: si stima per esempio che, nel 2025, i diabetici in Cina saranno poco meno di 60 milioni (+50% rispetto al 2007), e in India diventeranno addirittura 69, 8 milioni.

Il position paper illustra le principali evidenze della letteratura medica internazionale sui fattori di rischio per la salute (in primis fumo di tabacco, alimentazione scorretta e inattività fisica) e sul ruolo dell’alimentazione nell’insorgenza di determinate patologie. Il confronto fra i Paesi che adottano modelli alimentari diversi (come quello mediterraneo, quello nord americano, quello giapponese, ecc. ) permette di osservare incidenze patologiche differenti e di cogliere la coerenza e la vicinanza di un certo tipo di alimentazione con le linee guida medica sulla prevenzione alle malattie o meno. Numerosi studi scientifici, ad esempio, hanno dimostrato una correlazione positiva tra il consumo quotidiano di frutta e verdura e la riduzione del rischio di contrarre malattie tumorali.

UNA QUESTIONE ECONOMICA, SOCIALE E AMBIENTALE

L’impatto che la diffusione o meno di certe patologie può avere sull’economia di un Paese va anche attentamente considerato, se il solo costo totale delle patologie cardiovascolari negli Stati Uniti per l’anno 2009 è stato di 473, 3 miliardi di dollari e la spesa, nel 2004, dei costi sanitari diretti relativi al cancro in Europa è stata stimata in 56, 6 miliardi di euro. Il benessere delle persone, così come quello dell'ambiente online viagra next day delivery, è un tema che interseca tutti i livelli delle società contemporanee. In questo la prevenzione (attraverso le campagne di vaccinazione, i programmi di screening e le politiche di sensibilizzazione pubbliche) svolge un ruolo online viagra next day delivery assolutamente positivo: si è calcolato, per esempio, che un incremento dell’1% nel rapporto fra spesa in prevenzione e spesa sanitaria pubblica è correlato a una diminuzione del 3% nella percentuale di spesa destinata alle prestazioni curative e riabilitative.

LE PROPOSTE DEL CENTRO: UNA RETE NAZIONALE DI RICERCA

Sono quattro, a giudizio del Barilla Center for Food and Nutrition, le aree prioritarie di intervento sul tema alimentazione e salute da indirizzare ai leader mondiali.

1) Promuovere efficacemente stili alimentari sani, secondo quanto emerge dagli studi scientifici più accreditati.

2) Migliorare le conoscenze scientifiche disponibili. 3) Adottare politiche socio-sanitarie orientate alla diffusione di sani comportamenti alimentari. 4) Migliorare i processi di comunicazione ai fini dell'adozione di stili di vita e comportamenti alimentari in linea con le conoscenze scientifiche disponibili.

Sul secondo punto, in particolare, il position paper insiste sulla possibilità di migliorare notevolmente il grado di compresione delle dinamiche cibo-salute, e propone che sia l'Italia a varare un grande progetto-Paese capace di coniugare ricerca scientifica, sviluppo tecnologico e crescita economica, coinvolgendo i migliori centri universitari e le altre strutture di eccellenza italiani sul tema salute e nutrizione, tenuto conto dell'importanza del settore alimentare nell'economia nazionale.

LINK E MATERIALI

Contenuti: Seguici anche su:

INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

  • Per qualsiasi ulteriore informazione, domanda, curiosità puoi scrivere a .


?? 2008-2016 Legit Express Chemist.